Torta di zucca, amaretti e mandorle

Ingredienti:

150 grammi di farina di kamut, 50 grammi di farina di grano saraceno, 3 uova, 80 grammi di amaretti, 60 grammi di mandorle pelate, 400 grammi di zucca cotta al forno, un pizzico di sale, un cucchiaino di cannella, una bustina di lievito per dolci e una di vanillina, succo di 1/2 limone, 4 cucchiai di olio di vinacciolo, circa un bicchiere di latte di soia o mandorle ,un cucchiaio di liquore tipo cointreau.

Preparazione:

Cuocere preventivamente la zucca pelata, pulita e a tocchetti nel forno per circa 30 minuti , schiacciarla con una forchetta e farla raffreddare, dividere i rossi dai bianchi d’uovo, questi ultimi montarli a neve con un pizzico di sale, mentre i rossi sbatterli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e cremoso, unire il liquore. Unire le due farine con vanillina e lievito setacciandoli, sminuzzare le mandorle e gli amaretti con un tritatutto (devono ridursi in farine tipo), unire i rossi d’uovo, l’olio, il latte di soia o mandorle, cannella, unire la zucca e mescolare delicatamente tutti gli ingredienti, per ultimo il succo di limone. Ungere una teglia da cm 25, isolare con del pan grattato o farina di mais tostata versare il composto e cuocere per 35/40 minuti a 180°C.

N.B. Per una versione “gluten free” utilizzare solo farina di grano saraceno.

Torta di mele senza glutine e senza latticini

Ingredienti:

90 gr farina di grano saraceno, 90 gr farina di riso, 90 gr zucchero semolato,  2 uova, 2 cucchiai di olio di vinacciolo, 1 bicchiere scarso di bevanda di soia (“latte” di soia) , 2 mele golden grosse o 3 medie, 2 cucchiai di pinoli, 1 bustina di lievito per dolci, 1 pizzico di sale, 1 cucchiaino di cannella, scorza di un limone bio e succo del limone.

Preparazione:

Unire le farine con il lievito per dolci , la buccia del limone grattugiata, la cannella. Sbucciare le mele e tagliarle a pezzettini piccoli e unirli al succo del limone spremuto. Dividere il rosso dal bianco delle uova e montare il bianco a neve con un pizzico di sale, mentre i rossi sbatterli con lo zucchero. Unire i rossi con lo zucchero e gli albumi montati alle farine, i due cucchiai di olio e il bicchiere scarso di latte di soia. Mescolare bene usando un cucchiaio di legno. Solo per ultime aggiungere le mele e i pinoli e amalgamare bene il composto. Ungere con un filo d’olio la carta da forno e versare il tutto in una teglia da circa 25-27 cm. Cuocere in forno caldo a 180/200°C per 35 min. Far la prova dello stuzzicadente per verificarne la cottura . Un’altra versione di dolci che si potrebbero preparare con questa ricetta sono i muffin, utilizzando anzichè la teglia degli stampini e a quel punto controllando i tempi di cottura che si ridurrebbero di qualche minuto.

tortadimele1

Polpettine con spinaci, lenticchie e zucca (vegan e gluten free)

Ingredienti:

gr 400 di lenticchie cotte e scolate (vanno bene anche quelle in scatola ben risciacquate)

gr. 350 di spinaci lessati – ben scolati e strizzati (pari a 500 gr spinaci freschi)

gr. 150 zucca cotta al forno, sale quanto basta , pan grattato di farina di riso

Preparazione:

Se usate delle lenticchie in scatola, sciacquarle per bene e metterle in una marmitta con la zucca cotta al forno, passarle con il mini pimer fino a ridurle in un composto cremoso. Strizzare bene gli spinaci lessati in modo da non risultare troppo acquosi, sminuzzarli a pezzettini con un coltello dalla lama grossa e unirli alle lenticchie e zucca, aggiungere qualche pizzico di sale e un paio di cucchiai di pan grattato di riso amalgamare bene con un cucchiaio, ( meglio far rapprendere un pò nel frigor per un paio d’ore…se avete tempo). Scaldare il forno a 200 °C e preparare una teglia rettangolare meglio con della carta da forno, la teglia deve essere abbastanza grande, va bene anche usare quella del forno stesso. Creare delle polpettine aiutandosi con un cucchiaio e passarle con il pan grattato di riso. Disporle sulla teglia e cuocere a 200 °C per 20/25 min.  Servire e gustare sia calde che a temperatura ambiente….buone e sane !!!

Pasta di fusilli di kamut con sardine e pomodorini

Ingredienti per 2 persone: 180 gr di fusilli di kamut, 300 gr di sardine fresche pulite,150 gr di pomodorini grappolo o pachino,1 carota, ½ cipolla, 1 gambo di sedano, olio extra vergine di oliva.

Preparazione:  Sminuzzare la cipolla, il sedano e la carota e far tostare leggermente con olio extra vergine, aggiungere i pomodorini e le sardine a pezzetti e salare, coprire e lasciar cuocere una ventina di minuti finchè il sugo si sarà asciugato quasi completamente. Cuocere la pasta per 15 min., scolare e unire alle sardine con pomodorini , aggiustare di olio e sale e trasferire in una terrina per far raffreddare.

Ciambella di carote, mandorle e cacao

Ingredienti:

gr. 150 zucchero semolato, gr. 50 farina tipo 2 (macinata a pietra) , gr. 100 farina di farro , gr. 70 farina di kamut , gr. 70 mandorle pelate, gr. 300 carote crude (circa 3 carote grandi) , 20 gr mandorle a scaglie per guarnizione,  4 uova , 1 bustina lievito per dolci, 1 bustina vanillina, 2 cucchiai grandi ben colmi di cacao amaro, mezzo bicchiere latte di soia o di mandorle, mezzo bicchiere olio di semi di vinacciolo, bucchia grattuggiata di un limone bio, un pizzico di sale e carta forno.

Preparazione:

Dividere il rosso da bianco d’uovo e montare a neve ben ferma gli albumi con un pizzico di sale, mettere da parte; sbattere i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un impasto cremoso e chiaro. In un tritatutto versare le mandorle intere pelate e tritarle finemente, metterle da parte , sempre nel tritatutto dopo aver pelato le carote e fatte a pezzetti tritarle finemente. Unire le mandorle, le carote , le tre farine, il cacao, il lievito e la vanillina, la buccia del limone con le uova sbattute con lo zucchero , aggiungere gli albumi montati a neve e amalgamare tutto, unendo l’olio e il latte di soia. Scaldare il forno a 180/200 °c , versare il composto in una teglia a ciambella isolata con della carta da forno o con un velo di burro e pan grattato come preferite, cospargere per ultimo le scaglie di mandorle e infornare per 30/35 min .

Un Golosissimo tiramisù alle fragole!

Occorrente: 1 teglia quadrata per 8 porzioni, tanti buoni ingredienti e una voglia matta di super bontà… 250 gr mascarpone (1 confezione) , 200 ml di panna da montare (1 confezione) , 150 grammi zucchero (100 grammi per le uova e 50 grammi per le fragole) , 2 uova 400 grammi savoiardi (1 confezione) , 400 grammi fragole e ½ succo d’arancia e alcune foglioline di menta, 2 bustine vanillina.

Preparazione:  Separate gli albumi dai tuorli, montate e spuma i tuorli con lo zucchero (100 grammi) e la vanillina. Aggiungete il mascarpone e montate ancora un pò la crema. A questo punto ponete la crema in frigor e iniziate a montare la panna in un recipiente freddo finchè diventa molto soda. Incorporate la panna alla crema di uova e mascarpone mescolando dal basso verso l’alto con un cucchiaio. Montate successivamente a neve ferma gli albumi con un pizzico di sale, sempre mescolando bene uniteli alla crema e riponete di nuovo in frigor. Prendete ora le fragole pulite e lavate, tenendone da parte un pò per le guarnizioni, tagliate grossolanamente le altre e mettetele in un frullatore con il succo di ½ arancia e 3 cucchiai di zucchero (50 grammi circa 9. Frullate bene fino ad ottenere una crema di fragole regolandovi magari col succo di arancia spremuta. Ora prendete la teglia e i savoiardi , la crema e il succo di fragole ottenuto, iniziate a comporre gli strati inzuppando i biscotti nelle fragole e aggiungendo al termine dello strato la crema di panna e mascarpone. Continuate alternando gli strati e al termine decorare con le fragole tenute da parte e qualche fogliolina di menta. Coprite e ponete in frigor un paio d’ore prima di servire.

Ricetta per preparare tanti golosissimi …”Cantuccini”

I cantuccini sono biscotti secchi , tipici della cucina toscana e si servono solitamente con il vin santo, sono chiamati anche biscotti di Prato e sono uno dei maggiori vanti dolciari della Toscana, ma anche noi a casa possiamo provare a prepararli con le nostre mani e anche se vi sono varie ricette io ne ho trovata una che ho sperimentato e mi son piaciuti tantissimo….
Ingredienti: 4 uova intere,  320 gr di zucchero semolato, 550 gr di farina OO, 250 gr di mandorle sgusciate, la scorza di un limone o di un’arancia non trattata, un bicchierino di cognac (quello buono!!!), 180 gr. di burro fuso, un pizzico di sale, 2 bustine di lievito per dolci e un pizzico di cannella

N.B. teglia rettangolare grande preferibilmente e carta da forno
Preparazione: Preparate l’impasto partendo dalla farina mischiata allo zucchero e disposta a fontana su una spianatoia, mettete al centro le 4 uova intere, il burro fuso e raffreddato, la scorza del limone, la cannella, il cognac, il pizzico di sale e il lievito, in pratica tutto tranne le mandorle. Impastate il tutto con le mani e solo in ultimo quando l’impasto è quasi pronto unite le mandorle intere e lavorate ancora per alcuni minuti. Prelevate parte dell’impasto e con esso formate un rotolo largo circa 5/6 cm e lungo come la teglia che andrete ad utilizzare. Disponete i vari rotoli ben distanziati uno dall’altro. Mettete la teglia a mezza altezza nel forno già caldo a 200°C e cuocete per circa 25 minuti Togliete dal forno e tagliate i rotoli ancora caldi, fate sempre la prova cottura con uno stuzzichino e se volete potete rinfornarli per 3 minuti ancora una volta tagliati.

…buoni da gustare con il vin santo…. ma anche un’idea alternativa al solito regalo….

Le mie Marmellate di…….

KIWI NOSTRANI

Ingredienti: 1 kg di kiwi, 500 grammi di zucchero di canna ( o normale), il succo di 2 limoni e 1/2 mela.

Preparazione: Sbucciate i kiwi, affettateli e metteteli in una pentola , meglio se dal doppio fondo, mescolandoli con lo zucchero di canna, la mela e il succo dei limoni. Fate cuocere a fuoco lento mescolando sempre. Quando lo zucchero si è ben disciolto, aumentate la fiamma e fate cuocere fino a quando la marmellata si è gelificata. Sarà pronta circa dopo un ora, quando una goccia sul piattino, fatto precedentemente raffreddare in frigorifero, si solidificherà e non scivolerà via. (Io a volte passo anche con il minipimer per sminizzarla al massimo, ma non è sempre necessario). Versatela subito nei vasetti perfettamente puliti.
Chiudeteli subito con la confettura ancora calda e se pensate di consumarli in breve tempo basterà capovolgerli e farli raffreddare, altrimenti per maggior sicurezza sterilizzateli con la bollitura per 15 minuti, al termine fateli raffreddare e conservateli in luogo asciutto e buio fino al momento dell’uso. Oltre che buona la confettura di kiwi è un concentrato di vitamina c e potrebbe essere un’ottima merenda anche per i bimbi che con la frutta non vanno molto d’accordo.

FICHI

Ingredienti: 1 Kg di fichi meglio se nostrani e ben maturi, 400/450 gr di zucchero, la scorza di un limone grattuggiata, 1/2 mela, 1/2 bicchierino di brandy (o rum).

Preparazione: Lavare sotto l’acqua corrente i fichi ed eliminare i piccioli senza pelarli. Tagliarli a spicchi e poi versarli in una casseruola alta possibilmente antiaderente con un doppio fondo. Lavare attentamente il limone e asciugarlo. Aggiungere lo zucchero, la 1/2 mela e la buccia di limone grattugiata. Far cuocere mescolando frequentemente, portando a ebollizione. Quindi, versare il liquore scelto, abbassare il fuoco e cuocere per circa 20 minuti, a fine cottura a piacere passare il minipimer per rendere il composto una vellutata! Lavare e asciugare perfettamente i vasi di vetro. Versare la confettura nei vasi a chiusura ermetica. Portare a ebollizione dell’acqua in una casseruola bassa, sistemarvi i vasi in piedi, perfettamente chiusi (meglio se avvolti in un panno), ma non sommersi dall’acqua. Sterilizzare facendo sobbollire l’acqua per 15 minuti. Quando si sono raffreddati completamente toglierli e sbizzarritevi con la confezione!!!

Uva fragola

Ingredienti: 2 kg di acini d’uva fragola (uva americana), 800 gr di zucchero semolato, 1 mela, succo di 1/2 limone, buccia di un limone grattuggiato non trattato, 1 cucchiaino di cannella, 1 bicchierino piccolo di vino bianco secco e 4 chiodi di garofano
Preparazione: Staccate con pazienza gli acini dai raspi e lavateli con acqua corrente, fateli sgocciolare mettendoli su un canovaccio o in un colapasta, trasferiteli in una pentola capiente preferibilmente antiaderente con doppio fondo, aggiungete tutti gli altri ingredienti. Lasciare macerare un paio d’ore e poi accendere il fuoco a fiamma bassa , far cuocere fino a che gli acini si siano disfati completamente e poi passate man mano il preparato in una passaverdura per separare le bucce dal succo e dalla polpa. Terminata questa operazione con la quale trasferirete il composto in un’altra pentola, procedete ancora con la cottura per circa mezz’ora finchè tutto non si sia rappreso e abbia raggiunto la consistenza giusta. (Prova del piattino freddo!). Invasate la marmellata ancora calda e sterilizzate i vasetti facendoli bollire in acqua per 15 minuti e poi trasferiteli capovolti per farli raffreddare su un canovaccio. Vi garantisco è una delle marmellate più buone che piacerà soprattutto a chi ama l’uva fragola e un consiglio è di provarla con qualche formaggio tipo pecorino o formaggi saporiti !

uvafragolina

Vasetti a go go!!!

Una volta pronti i vasetti delle marmellatine il lavoro non finisce qui, infatti io amo “vestirli” con stoffe ritagliate o ricamate e con nastrini vari, abbinandoci anche un’ etichetta in cartoncino. Eccone un esempio….questi sono dei vasettini di marmellate che ho preparato nei vari mesi dell’anno e ogni frutto è stato scelto in base alla stagione… che vi garantisco non sono stati molto a lungo in dispensa perchè ne sono molto golosa…e non solo io!!!

I Biscotti di “Amos”

Non sono buoni… di più, questi biscotti ripieni di cioccolato e amaretti sono una golosità irresistibile, questa che vi propongo è una vecchia ricetta di mia suocera che a sua volta ha ereditato da un caro vecchio amico di Fiorenzuola d’Arda e sia chiama “Amos”. Sono facili da preparare e la base è tipo pasta frolla morbida e lievitata. Con le dosi che vi indico in questa ricetta si realizzano circa una sessantina di biscotti…


Ingredienti per l’impasto:
500 grammi di farina bianca “00” (+ quella necessaria per stendere la pasta circa 50 gr.), 4 uova, 130 grammi di burro, 1/3 di bicchiere di latte 200 grammi zucchero, scorza di un limone , un pizzico di cannella, 1 bustina di lievito per dolci, 1 bustina di vanillina.


Ingredienti per il ripieno: 200 grammi di amaretti quelli friabili, 60 grammi di cacao amaro, 100 grammi di cioccolato fondente, 300 grammi di
marmellata di albicocche.


Procedimento: Unire la farina con lo zucchero disponendoli a fontana e aggiungere al centro gli altri ingredienti dell’impasto di cui il burro deve essere fuso; impastare il tutto e formarne una palla, lasciarla riposare e nel frattempo preparare il ripieno. In una marmitta sminuzzare gli amaretti, unire il cacao e poi il cioccolato fuso (utilizzare il pentolino del burro in modo che non appiccichi), aggiungere la marmellata e mescolare
amalgamando piano piano gli ingredienti. Stendere con il mattarello la pasta su una spianatoia prendendone una prima parte e una volta raggiunta l’altezza di 3 mm circa tagliare dei cerchi utilizzando un bicchiere capovolto o una tazzina , i cerchi devono avere un diametro di circa 8/9 cm, poi con un cucchiaino da caffè distribuire su ciascun cerchio il ripieno (vedi foto). Chiudere “a raviolo” ciascun biscotto e dargli una forma di mezza luna, disporli su una teglia con carta da forno e farli cuocere in forno a 200 °C per 10 min. per ogni lato. Una volta raffreddati cospargerli di zucchero a velo. Conservandoli in una scatola di latta….si possono consumare e gustare anche dopo una settimana o più…se resistete!

Insalatina di feta

Ingredienti per 4 persone:
1 confezione grammi 200 di Feta (formaggio tipico greco di pecora e capra)
1 mela croccante e dolce tipo l’Ambrosia
2 gambi sedano verde e 2 di sedano bianco
40 grammi di gherigli di noci spezzettati
2 cucchiai  di scaglie di mandorle
2 cucchiai  di semi di zucca
olio di vinacciolo , sale e limone per condire
a parte dei ravanelli tagliati sottili con sedano olio e limone o aceto balsamico.
Preparazione:
tagliare la feta a pezzettini di circa 1 cm , sbucciare la mela e tagliarla a pezzettini piccoli, lavare e asciugare il sedano e tagliarlo abbastanza sollie, unire il tutto con gli altri ingredienti in una marmitta, tenendo da parte i ravanelli che andranno conditi in un’ altra marmittina.  Una ricetta semplice, sana, gustosa e decisamente vegetariana, ideale sia come antipasto che come secondo piatto!

 

feta2