Il filo di Anna


Vai ai contenuti

Lavori a maglia


I miei lavori a maglia

Lavorare la maglia ai ferri è una delle passioni che ho ereditato da mia mamma e dalle mie nonne e non è semplicemente un passatempo, ma una vera e propria tradizione di famiglia, che mi riporta all' infanzia e la ritengo una vera arte, che voglio continuare col tempo a perfezionare perchè può dare vita a soffici e meravigliosi capolavori.  La soddisfazione di sferruzzare è un modo alternativo per rilassarmi e un toccasana per lo spirito, la mente e i nervi. Bisogna certamente armarsi di tanta pazienza, in proporzione al grado di difficoltà del lavoro da eseguire; ci son lavori e punti più semplici di altri e quindi meno impegnativi ....così da essere anche più veloci da eseguire, tipo il legaccio o la maglia rasata, ma anche la grana di riso e il punto a coste.
Non deve mai mancare la creatività, il metodo e la manualità, perchè il lavoro a maglia richiede spiccati doti di concentrazione e siccome ogni maglia si regge sull'equilibrio di tutte le altre ogni minimo errore potrebbe compromettere il lavoro intero. Inoltre è fondamentale consultare giornali specializzati con le indicazioni, anche se devo dire che raramente mi capita di fare esattamente lo stesso capo preso dal giornale, ci metto sempre qualche variante e qualcosa di mio. Importante prima di iniziare qualsiasi lavoro è l'impostazione, ovvero il progetto da eseguire e come primo passo e sempre meglio preparare un campione di maglia avviando una ventina di punti per avere un riferimento sia della grossezza dei ferri da usare sia delle dimensioni che si ottengono con i punti avviati e in base a ciò fare la proporzione per l'avvio dei punti del lavoro. Coraggio i risultati non mancheranno di arrivare e con la pazienza ne sarete soddisfatte!



Knitting Mania...fatevi contagiare!!!

Lavorare a maglia è di gran moda e basta fare un salto in edicola dove le riviste specializzate son sempre di più, ma anche navigando in internet ci si rende conto che sia siti che i blog dedicati sono in aumento.... una vera mania!!!
Lavorare la maglia ai ferri non solo rilassa , ma il "knitting" così com'è chiamato oltreoceano, sembra sia una vera e propria
" terapia" ed ha contagiato sia donne che uomini in tutto il mondo, dalle stelle di Hollywood tipo Una Thurmann, Julia Roberts, Russel Crowe etc , alla manager o alla madre di famiglia che con il lavoro ai ferri può creare i capi in maglia dai più trendy ai più classici. Dicevamo una vera "terapia" infatti aiuta ad allentare lo stress e a rilassarsi, concentrandosi sui punti, sul modello e anche il movimento stesso riesce ad allentare le tensioni e a distendere i nervi...insomma bisogna provare per credere!


*****

Cappellino e sciarpa bimbo




Lana tipo Adriafil "Avantgard" per bambini anallergica, messa doppia gr. 50 per cappello e gr. 130 per sciarpa.
Ferri n. 5, lunghezza sciarpa cm 92 con frangia.
Cappello: avvio con ferri n. 5, n. 80 punti e lavoro 2 giri a tubolare e il primo e ultimo punto sempre a diritto, il resto è lavorato tutto a punto sabbia ( 1 dir./1rov per il primo giro, poi tutto diritto per il secondo e di nuovo 1 dir . e / 1 rov. per il tarzo giro e proseguire sempre alternando con la riga diritta). A cm 16 calo 2 punti per volta per tre girti, alla fine calo tutti i punti insieme con ago della lana chiuidendo poi il cappello.
Sciarpa: Avvio 42 punti lavoro le prime due righe e a tubolare e sempre il primo e ultimno punto a diritto come vivagno. Lavorare come per il cappello a punto sabbia. Terminare creando dei ciufetti con la lana per la frangia. Buon lavoro!!!

*****

Cappello a punto torciglioni



Lana Miniturbo de I filati Bracco, pura lana merono, (100 gr pari a 155mt), (acquistata da "Il Filo di Arianna- Bellusco Mb) gr. 100, ferri n. 6.Cappello finito per misura donna.
Avviare 76 maglie elavorare a doppia grana di riso per il bordo per altezza cm .6, poi aumentare le maglie fino a 86.

Dopo il bordo lavorare come lo schema successivo a"punto torciglioni in diagonale", raggiunti cm 25 di lunghezza totale (compreso il bordo) dividere a metà il lavoro rovescio contro rovescio (38 punti su un ferro e 38 su un altro) e con un terzo ferro calare tutti i punti sulla stessa riga, si otterrà un cappello a sacchetto in cui andranno unite con dei punti a maglia i due estremi dell'ultimo ferrò calato (cioè unire l'inizio con la fine del ferro), una volta girato al diritto si otterrà una punta che conferirà al cappello una forma a cupoletta.


Punto a torciglioni in diagonale:
Si esegue su un numero di punti multiplo di 6:
1° ferro= * 2 rov., 4 dir.*, ripeter sempre da * a *
2°-3°-4°-6°-7°-8°-10°-11°-12° ferro = lavorare i punti come si presentano
5°ferro= *2dir.,2rov.,2 dir.*
9°ferro= *4 dir.,2 rov.*
13°ferro: ripetere dal 1° ferro
Nei ferri pari non indicati nello schema, lavorare i punti come si presnetano: diritto su diritto e rovescio su rovescio. Ripetere sempre da * a *.




*****

Copertina gialla
Lana Bucaneve di "Adriafil" 100% Merino
Gr. 250 ferri n. 41/2
Misure finite cm 60 x cm 75
Punti usati legaccio e punto andaluso.
Avviare 120 maglie e lavorare per cm 5 a punto legaccio, proseguire con n. 10 punti ai lati sempre a legaccio, mentre sui 100 punti centrali eseguire il Punto Andaluso. Terminare con il bordo di rifinitura per gli ultimo 5 cm a punto legaccio.
Punto andaluso
Si esegue un numero di punti multiplo di 2, sommando 1 al risultato.
1° e 3° ferro: a diritto
2° ferro: a rovescio
4° ferro: 1 rovescio, * 1 diritto, 1 rovescio *, ripetere sempre da * a *
5° ferro: ripetere dal 1° ferro.
Ripetere da * a * per tutto il ferro terminando con il punto successivo al 2° asterisco.







*****

Sciarpina rossa in lana a rete

Realizzata con tre gomitoli da 50 gr cadauno di lana a rete, ma la particolarita di questo filato molto morbido è che la retina è accompagnata per tutta la lunghezza da un filo tipo stoppino, io ho usato i ferri n. 7, lavorando sempre diritto ed entrando nella rete, ma diversamente da altri filati simili, la presenza di questo "cordoncino" le dà un effetto a onda molto bello!
La lana è della ditta Bertagna Filati e il filato è il tipo Tosca, è lana misto acrilico e la lunghezza del filato per ogni gomitolo sono 25 m circa., rende abbastanza e per realizzare questa sciarpina ho avviato 13 punti e lavorato per una lunghezza totale di 85 cm circa.



...ma c'è anche marrone....molto chic!!!




eccovi alcuni particolari della retina e della lavorazione....





*****


Sciarpina in angora

Con 3 gomitoli di lana d'angora ho realizzato una morbidissima e calda sciarpina a punto mussolini o finta costa inglese. Ho usato gr. 75 di lana Adriafil Angora Carezza (ciascun gomitolo mt. 86 circa, infatti rende moltissimo), color tortora, ferri n. 5 1/2 e ho avviato 45 punti; in in paio di giorni ecco realizzata una sciarpina larga cm 20 e lunga circa 1110 cm , da portare con un semplice nodo che la valorizza nella sua morbidezza e semplicità.
Il
punto mussolini o finta costa inglese si esegue su un numero di maglie multiplo di 4 e aggiungendo 1 punto a inizio e fine lavoro che rimane come rifinitura :
1°ferro: * 2 dir- 1 rov- 1 dir* ripetere sempre da *a*
2°ferro: 3 dir- 1 rov
3° ferro: ripeto dal 1° ferro
Un punto semplice e di grande effetto...provateci!!!!



*****

Colli ad anello

Caldi, modaioli e pratici da indossare, eccoli i colli ad anello che ho confezionato con lana "Candy" di Adriafil con il gomitolone
da gr. 100 cad. che corripsonde a mt. 100. Ho avviato con i ferri n. 9- n. 29 punti lavorando a:
"
doppia grana di riso":

1° e 2°ferro: 2 diritti/2 rovesci
3° e 4° ferro : 2 rovesci /2 diritti
dal 5° ferro ripetere dal 1°.
Lavorare per cm 50/52, al termine calare unendovi con l'altro lato e riprendendo i punti per calare poi tutto insieme.






....eccoli indossati da un "modello" molto simpatico!



*****

Pochette a maglia

Vi è avanzato un gomitolo da 50 gr di lana e non sapete cosa farne? Ecco un'idea originale per realizzare una pochettina in maglia, infatto occorrono 50 gr di lana, io ho usato lana Adriafil "Bucaneve" messa doppia con ferri n. 6 e avviato n. 30 maglie, ho lavorato a "Punto Andaluso" * per cm 25 poi ho calato i punti (tenendo comunque presente che mi deve avanzare un paio di fili di lana per le cuciture laterali). Ho messo dritto contro dritto, cucito i lati e lasciato l'apertura superiore dove ho cucito una cerniera in misura e del colore della lana. All'interno ho foderato la pochette con del feltro in tinta.

* Il "Punto Andaluso" si esegue su un numero di maglie multiplo di 2+1:
1° e 3° ferro: a diritto
2° ferro: a rovescio
4° ferro: 1 rovescio , i diritto, 1 rovescio ripetere sempre così
5° ferro: ripetere dal 1° ferro



Marrone a punto andaluso




Arancio a punto andaluso



Nera a punto andaluso



Rossa a punto sabbia


*****


Il cappellino di Cappuccetto Rosso



Ho usato gr.80 circa di una lana per bimbi, anallergica di col. rosso e bianco, ho avviato 95 punto usando ferri del 4.5 e lavorando due righe di tubolare. Ho eseguito un bordo di 4.5 cm con la lana bianca e rossa per dare un effetto melange Ho lavorato a coste : I punto dritto e 1 rovescio .
Dopo il bordo ho proseguito con la lana solo rossa e ho lavorato per cm 12 e ho poi calato 1 punto per parte ad ogni riga sul diritto fono ad avere 10 maglie finali che ho chiuso e ho passato il filo all'interno delle stesse per fare la chiusura.
A piacere un bel pom pom!!!

*****

Rossa anche la copertina per bimbi



Gr. 500 circa di lana e ferri n. 5
Avviare 160 punti di Lana tipo Mondial "Delicata" per bimbi, lavorare a fantasia , io l'ho fatta con un treccione centrale e due trecce ai lati su maglia diritta legaggio e con il bordo a grana di riso. Misure finali: 65 cm x 80 cm.
Buona nanna!!!

*****

Un completino neonato a millerighe....



****

La copertina tutta rosa



Gr. 450 di lana Mini Turbo 100% puro merino, anallergica ideale per bimbi, ferri n. 6.
Si avviano 92 maglie pari ad una larghezza finale di 60 cm e si lavora per 7.5 cm a maglia grana di riso semplice, si continua poi a maglia rasata tranne i bordi, dove si prosegue per 13 maglie a grana di riso; raggiunta la parte centrale si crea un rettangolo verticale a grana di riso (a piacere la misura) e si continua poi come la prima parte eseguita (vedi foto) . Preferibilmente si rifinisce con punto gambero e se volete quattro fiocchetti che volendo si possono anche sfilare...ma che le danno un tocco fru fru...
La copertina per carrozzina finita misura 75 altezza x 60 larghezza.




*****

La mia copertina...!!

Caldissima questa copertina/scialle a intrecci altrenati che con 500 gr . di lana e con ferri del 5 1/2 ho confezionato utilizzando una lana che avevo in casa color marrone e che era destinata a un maglione, ma la volglia di calduccio mi ha fatto cambiare idea. Eccola finita in un mesetto, lavorando sulle 170 maghlie iniziali un bordo a coste 2/2 di circa 8 cm e proseguendo per tutto il resto del lavoro a trecce alternate. Ormai io e lei siamo inseparabili....




Punto trecce alternate:

Lavorare su un numero di maglie multiplo di 9 di cui 8 diritti e 1 rovescio ( + i maglia di vivagno a inizio e fine ferro).
Per comodità si indicano le maglie in settori:
settore A) le prime maglie inizio ferro sono 1 diritto di vivagno, 9 diritti e 1 rovescio
settore B) 9 diritti e 1 rovescio
settore C) 9 diritti e 1 rovescio
settore D) 9 diritti e 1 rovescio ...etc etc fino a completare le maglie da lavorare in base alla largezza della copertina, lasciano
un 'ultima maglia diitta per vivagno.
Si lavorano tutte le maglie sempre come si presentano e dopo le prime 12 righe si intreccia la prima volta nel settore A e C , mettendo le prime 4 maglie (del gruppo delle 8) su un ferro corto ausiliario davanti al lavoro, si lavorano le altre 4 maglie e poi le maglie lasciate in sospeso (come una normale treccia); si procede lavorando altre 12 righe sempre tutte le maglie come si presentano e poi si intreccia nel settore B e D e via così ogni 12 righe si intreccia in modo alternato un settore si e uno no, indipendentemente dalla largezza della copertina.

Misure finali cm 120 x 100.


Ciao cari amici... il mio filo
di lana ha creato anche altre cosine che indosso tuttora e che ho fatto tempo fa...eccone solo alcune....


*****

Maglione vinaccia

Questo è un altro maglione che ho realizzato con gr. 600 di filato lana mèlange "Mondial -Thema" e con i ferri n. 6.
Per il dietro ho avviato 90 maglie per una taglia 44 e ho lavorato all'inizio 2 giri di tubolare e proseguito poi con punto fantasia (trecce caramella) senza fare un bordo iniziale.
Il collo è un largo dolcevita sempre con la stssa fantasia del maglione . Caldissimo e anche pratico!!!




Maglione marrone a trecce e coste



Gilet albicocca



*****

Cappellini a go go!!!

Il freddo non dà tregua e per combatterlo niente di più comodo di un bel cappellino di lana, questi che vedrete li ho realizzati per i miei nipotini ..ma il lavoro prosegue ...!!
Il
cappellino mèlange azzurro e bianco è stato creato avviando 80 punti con lana azzurra e bianca messa doppia (gr.80 totali) e con i ferri n. 5, poi proseguendo con lana bianca tinta unita. Solo per il bordo ho lavorato 2 dritti e 2 rovesci e poi ho proseguito tutto legaccio...iniziando a calare solo negli ultimi giri e poi chiudendo i punti rimasti con un ago da lana e applicando il pom pom (la misura è indicata per un bambino/a di 1-2 anni al massimo e per una circonferenza testa cm 50 circa).





Il
cappellino turchese è realizzato per una circonferenza testa di cm 50/53 avviando con della lana Mondial delicata anallergica per bambini (gr.100) e con ferri 4 1/5, n. 104 punti e lavorando 2 dritti e 2 rovesci per tutto il cappello. Si cala negli ultimi giri e si chiude con un ago della lana. A piacere il pom pom, ma è bello anche senza!!!



Il cappellino mèlange con bottoni è molto particolare ed è realizzato con lana mèlenge azzurra e ferri 4 1/5 usando lana Mondial "Vai" lana vergine mista alpaca (gr. 120) , ho avviato 105 punti per una circonferenza 55 cm . (Bambino/a di 10/11 anni). Per il bordo da risvoltare ho lavorato 1 dritto e 1 rovescio per circa 15 cm e poi ho proseguito per il resto della lavorazione con delle trecce , terminando il tutto senza calare e chiudendo tutti i punti finali con un terzo ferro della maglia piegando a metà il lavoro e calandoli, poi cucendo il margine aperto. (Per il risvolto del bordo, fare attenzione a cucire dalla parte opposto la parte di bordo che verrà rigirata in modo da non far vedere la cucitura). Per rifinituta ho applicato due bottoncini di legno..





Il cappellino rosso a punto sabbia è realizzato con lana "Silke Peo 30" lana merino fine un bel rosso sangue (100 gr.) Ho usato lana merinos fine con ferri 4/12 avviato n. 108 punti e fatto 1 riga a punto tubolare (ma puoi anche evitarla) lavoro 2 dir. /2 rovesci e lavoro 14 cm per il bordo, poi procedo a punto sabbia per 15 cm, nelle ultime 8/10 righe lavoro maglia rasata e calo man mano lungo tutte le righe diritte due punti per volta poi chiudo i punti rimasti del lavoro passando un filo con l'ago in tutti i punti e chiudo .Ho eseguito la chiusura sugli ultimi 12 punti passando il filo con l'ago.
Punto sabbia si esegue su un numero di punti pari: 1° ferro a diritto /2°ferro *1 dir, 1 rov* e ripetere sempre da *a* /
3°ferro ripetere dal 1° ferro. Semplice ma d'effetto!



Il cappello nero a finta costa inglese è un modello tipo "gnomo" ovvero un pochino più abbondante come lunghezza in modo che cada un pò la punta quando è indossato. L'ho realizzato con 150 gr lana "Bucaneve classic" dell'Adriafil, che è una lana morbidissima e da lavorare è fantastica, avviando n.110 punti ferri 4.5 e proseguendo a punto coste 2d/2rov. per 14 cm di bordo, poi ho aumentato n. 12 punti tutti su un rigo e proseguito a punto mussolini o finta costa inglese (di cui trovate le spiegazioni sopra nella" sciarpina di angora") per cm 24, senza mai calare , ma solo sull'ultimo ferro ho unito metà del lavoro con l'altra meta rovescio con rovescio e ho usato un terzo ferro per calarle tutte . Per la cucitura finale con un ago della maglia ho ravvicinato le maglie calate e chiuso il tutto. Lunghezza totale del cappello cm 38 di cui poi si risvoltano 7 cm del bordo. A piacere ci ste bene anche un pom pom....


****

Copertina ...Gaia!

Lana usata Adriafil "Primula" 100% lana merinos, gr. 550 colore arancio albicocca e panna. Misure finita cm. 70 largh. x cm 80 lungh. . Avviato n. 128 punti coi ferri n. 6
Lavorazione: grana di riso doppia per il bordo e per una parte dei quadrotti (2 diritti / 2 rovesci per due righe e poi scambiarli dove eseguito i diritti fare i rovesci e dove fatto rovesci fare i diritti per altre due righe...continuare così) . Poi creati altri quadrtotti alternandoli agli altri con delle treccine (vedi foto): 10 dir. per 3 righe; 3 dir./4 rov./3 dir . x 4 volte; 3 dir./treccia/3 dir. x 1 volta;
3 dir. /4 rov./3 dir. x 4 volte; 10 diritti per 3 righe.
I quadrotti eseguiti in larghezza sono n. 11 oltre al bordo. Volendola fare più grande si aumentano il numero dei quadrotti pur mantenenedo gli stessi punti per il bordo. Buon lavoro!





*****

Coperta melangè per divano

Per questa caldissima coperta in lana misure 140 cm x 100 cm ideale per il divano, ho utilizzato kg 1 di lana "VentoMondial" e i ferri n. 8. Ho avviato 120 punti e lavorato il bordo a grana di riso e tutto il resto a maglia rasata per dare risalto ai colori melangè della lana. Intorno ho rifinito il bordo con un giro di punto basso.
Se volete provarci scegliete una lana piuttosto grossa (per i ferri 7 o 8 al massimo) con circa 1 kg e in poche settimane con un'oretta di lavoro quotidiano riuscirete a realizzarla con grande soddisfazione.





****

Sciarpa con le due lane
Con 200 gr di lana avanzata grigia e beige l'ho messa doppia e con i ferri n. 5 ho inventato una sciarpa aòlternando punto grana di riso, con legaggio e con inserti a trecce come da schema foto.







Ai prossimi lavori !!!!
*****





Torna ai contenuti | Torna al menu